lunedì 30 agosto 2010

D. K. - Forgive Me (Original Mix)

L'Unione Perfetta.


 Più del famoso sogno...io ho un pensiero ricorrente...

Spesso mi capita..trovandomi in luoghi affollati come ad esempio una spiaggia...per le vie di una città..un concerto..od in una qualsiasi occasione in cui siano coinvolte molte persone....che un pensiero mi arrovelli la mente...
 Guardandomi intorno..non posso far altro che notare..quante possibili occasioni abbia ciascuno di noi di poter avere al proprio fianco un qualsiasi partner...
 Naturalmente questa deduzione vale solo nel caso in cui..per entrambi i partner..si superi il primo gradino...quello dell'attrazione fisica..
 Ed allora mi domando...chissà come sarebbe vivere una storia con lei...o con quella li...ma perchè con quella...???
 Potenzialmente potremmo avere tanti di quei rapporti..ovviamente una alla volta ((speriamo..eh..eh..))...che è davvero assurdo pensare di rimanere soli per più di qualche giorno senza avere al proprio fianco qualcuno con cui condividere la Vita..
 Naturalmente..come già espresso nel mio Post "Il Bivio"...ovvero che tutti i rapporti sono destinati ad una fine..la differenza sostanziale tra tutte queste possibilità non vissute..sarebbe dettata ugualmente da una loro ipotetica durata...condizionata da alcuni fattori primari come la compatibilità sessuale...quella caratteriale...e molto importante quella temporale...ovvero nel trovarsi nella stessa fase della Vita...
 In mezzo a questa confusione...questa orgia di ipotetici rapporti...ce n'è uno che risplende dall'alto di essi..capace di surclassare con semplicità tutti gli altri...
 Si tratta dell'Unione Perfetta...
Non possiamo spiegarla razionalmente..non possiamo capire le sue dinamiche..ma resta il fatto che quando arriva questo tipo di unione...si crea un contatto speciale che ci legherà profondamente a quella persona per il resto del nostro attuale cammino terreno...
 Quando nasce un legame è come se entrambe le persone si uniscano ai due capi di un elastico...avente una resistenza pari alla forza dell'unione stessa...questo spiegherebbe perchè nel caso di un eccessivo allontanamento emotivo alcuni elastici arrivino al punto di rottura spezzandosi..consacrando la fine definitiva del rapporto...mentre invece nel caso dell'Unione Perfetta quell'elastico tenda a ricongiungere due persone con la stessa intensità impiegata da esse nel volersi allontanare..in questo caso...in base alla mia esperienza attuale..il punto di rottura credo sia inesistente...
 Il particolare essenziale..il quale mi è stato messo in evidenza vivendo altri rapporti...è che in questa unione tutto avviene con una complicità fuori dalla norma...con una semplicità disarmante...con una perfezione che analogamente può essere spiegata solo dall'unione perfetta che si crea quando uniamo la nostra mano sinistra con quella destra...che con nessun'altra mano si può creare...
  Questa Unione Perfetta...è un dono che spetta a tutti..ma non ci è dato sapere se arriverà proprio nella Vita che è attualmente in corso...dunque non attendetela.


Però io so con certezza di averla vissuta...

S. - Reach Inside

domenica 29 agosto 2010

domenica 8 agosto 2010

Il Duello.


Ahimè...
...non esistono più i duelli di una volta.

Nel lontano Medioevo era usuale difendere il proprio onore ed il proprio rispetto combattendo un duello ad armi pari..mettendo a rischio addirittura la propria Vita pur di far valere questi valori..
 Naturalmente erano tempi lontani...nei quali la cultura personale di ciascun individuo..paragonata ai tempi nostri...era assai scarsa e dunque di conseguenza era molto più facile che vigesse la legge del più forte..e che fossero calpestati con facilità quei minimi diritti umani acquisiti...
 Naturalmente il mio desiderio non è di far ritornare in vigore questo tipo di combattimento...ma...
 In questa nostra epoca moderna..dove oramai il grado di istruzione minimo di ogni persona è assai sufficiente per intavolare un qualsiasi confronto pacifico..che sia basato unicamente sull'uso della mente e della parola..ho notato invece che nessuno è più disposto a mettersi in discussione senza assumere di conseguenza comportamenti eccessivi..come aumentare il tono della voce fino ad urlare..addirittura arrivando al punto di insultare...intimando azioni fisiche che nella peggiore delle ipotesi siano messe addirittura in atto..
 Un particolare comune mi ha stupito maggiormente....
Indistintamente per ogni confronto...benchè non ci sia in gioco realmente la propria Vita..il più debole tende a fuggire..ad evitarlo...a chiuderlo prematuramente...ad ignorare e denigrare poi successivamente la persona creatrice di quella situazione...
 E' davvero incredibile quanti pusillanimi esistano a questo mondo...
Grazie alle mie esperienze di Vita...nonostante ancora di numero esiguo...sono riuscito a capire quanto veramente sia importante il confronto...ma solo nel caso in cui venga messo in pratica da gentiluomini con lo stile dei duelli medievali..dove una sorta di rispetto per l'avversario sia sempre presente..e di protrarlo fino al suo reale termine..senza conservare il minimo rancore una volta concluso..
 Allora si che si può parlare di un duello dove nessuno ne esce sconfitto...ma entrambi vincitori...perchè arricchiti sicuramente dal punto di vista altrui...
 Oramai non posso più fare a meno di confrontarmi...di condividere le mie opinioni ed idee...perchè la mia crescita morale è legata molto a questo atteggiamento di Vita..
 Dunque...
...sotto a chi tocca...eh..eh..

sabato 7 agosto 2010

A. C. - The 7AM Drop (Original Mix)


...la bellezza risiede nella semplicità.

martedì 3 agosto 2010

Il Militare.


L'analogia è il mio metodo...

Proviamo a considerare la guerra alla stregua di un evento sportivo...per esempio una partita di calcio di livello professionistico...tanto in un certo senso..in entrambi i casi ci sono due "nemici" che si scontrano..
 Tra gli elementi essenziali utili perchè questo evento si manifesti..ci sono ovviamente i giocatori in primo luogo..gestiti naturalmente da un allenatore...il medico sociale...il massaggiatore...il direttore sportivo...importantissimo il presidente...ovvero l'individuo sostenitore a livello economico della società...i tifosi...etc..etc..
 Questa analisi vuole solo aiutarvi a ragionare sul numero di persone coinvolte in un semplice evento sportivo..e dell'importanza di ciascun ruolo occupato da loro perchè esso possa aver luogo...
 Dunque facendo riferimento alla mia analogia..la guerra in effetti è nè più nè meno una partita...una partita in cui vengono coinvolti molti esseri viventi aventi tutti il proprio incarico..tra cui diverse persone interessate..nelle quali riconosciamo tra i peggiori...i politici e i produttori di armi..ma purtroppo anche tante persone pacifiste obbligate a fungere da spettatori paganti..si proprio paganti..perchè la guerra in fondo viene sostenuta economicamente da tutti..
 Però almeno a quest'ultime va riconosciuta una forma d'innocenza...perchè il loro unico interesse sarebbe quello di vivere un'esistenza in completa armonia con il resto dei coinquilini presenti in questa grandissima e meravigliosa casa chiamata Terra..
 Naturalmente quando mi riferisco al personaggio del militare...intendo sottolineare qualsiasi posizione all'interno delle forze armate..poichè tutti i ruoli partecipano attivamente affinchè la guerra continui ad esistere..ed è quanto di più assurdo definire le loro azioni come missioni di pace...cavolo...allora Gandhi cosa era..un attore hollywoodiano...??!!
 Logicamente includo oltre ai medici militari...pure i vari personaggi collocati dietro ad una scrivania..ai quali vengono assegnate solo delle mansioni burocratiche o simili..ma indistintamente sono tutti parte integrante dell'ingranaggio bellico...e di conseguenza nessuno che si possa ritenere innocente...tutti hanno le mani sporche di sangue..
 I veri medici che contribuiscono alla pace sono quelli di Emergency...perchè il loro unico obiettivo è di curare le vittime della guerra...non i fautori di tale piaga...
 Le vere missioni di pace sono messe in atto ogni giorno da tutte quelle persone che si dissociano da essa..da chi ripudia a priori la violenza come soluzione ad un'ostilità...ed ovviamente..se la maggior parte di noi agisse in questo modo...quei grandi conflitti mondiali..ritrovandosi con pochi partecipanti...si ridurrebbero a delle semplici liti tra vicini di casa...
 In parole povere..il concetto essenziale è che..UNA PARTITA DI CERTO NON SI DISPUTEREBBE...SENZA LA PRESENZA DI GIOCATORI E VARI SOSTENITORI...
 Trovo anche patetico piangere o dispiacersi della morte di un soldato...oramai la leva non è più obbligatoria...dunque a meno che non gli venga ordinato dal dottore...chiunque si iscriva è da ritenersi assolutamente un volontario...più precisamente un mercenario...perchè interessato unicamente al denaro..ma soprattutto...nel proprio animo..un assassino...
 Se ogni nazione prendesse l'esempio del Costa Rica..abolendo il proprio esercito e convogliando le risorse destinate ad esso invece per istituzioni più importanti come la sanità..e l'istruzione...la Terra non diverrebbe un posto migliore..??
 E' vero..esisterebbero comunque i dittatori..gli assetati di potere...pericolosi per la stabilità della pace..ma immagino sarebbero solo poche migliaia..in confronto ai sette miliardi circa di persone presenti nel mondo...e a rigor di logica..non avendo nessun supporto...essi rimarrebbero solo dei pazzi insignificanti...
 E' assurdo consegnare la Terra nelle mani di pochi personaggi malvagi..
...dunque se riflettiamo...
...in fondo siamo tutti colpevoli.

S. B., 7 S. - Central Park (7 S. Chillout Mix)

lunedì 2 agosto 2010

G. A. - Chicago



Semmai dovesse esistere la traccia elettronica perfetta...
....questa ci si avvicinerebbe moltissimo.